La storia che ha dell’assurdo, un bambino di 8 anni in Provincia di Torino, ha esordito dicendo “mia madre non mi vuole più“, quando i carabinieri lo hanno fermato chiedendogli dove stesse andando da solo.

Una storia del 23 Dicembre, resa pubblica solo nei giorni scorsi, di un bambino, solo, in cerca della via di casa.

Una storia sì triste, ma che mi ha fatto venire in mente un tema caro a noi giovani, che sempre più ci sentiamo abbandonati da nostra madre, l’Italia.

Non per sminuire il fatto assurdo, ci mancherebbe, al quale sicuramente degli assistenti sociali qualificati daranno un’esito felice, ma le storie che sento sempre più frequentemente di noi giovani, non hanno mai un lieto fine, non qui.

Ma sia chiaro, l’esperienza all’estero è un’esperienze che deve necessariamente esser nel curriculum di uno studente che si rispetti, ad oggi anche chi non può permetterselo ha la possibilità di meritarselo, ma troppi sono i ragazzi che poi qui non tornano più.

Che sia Nord, Centro o Sud la nostra Madre Italia sta diventando un Paese invivibile, ma cosa fare?

C’è chi scappa, fugge da questa realtà perché crede che la situazione sia totalmente irrecuperabile e che tanto non cambierà mai niente; ma c’è anche chi si impegna, socialmente e politicamente, per dare un futuro a questo Paese e ai giovani di domani.

Tua madre ti ha abbandonato, é vero, ma tu sei proprio sicuro di voler abbandonare lei?